COMPRENDERE IL RUOLO DELLA VISIONE NELLA RAPPRESENTAZIONE SPAZIALE

"IL CAMBIAMENTO E' POSSIBILE"

Benvenuti 
in MySpace!

CENTRI DI ECCELLENZA NELLA RIABILITAZIONE VISIVA

ASILI NIDO, SCUOLE DELL'INFANZIA, SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE

FINANZIAMENTO PARI A 1.5 MILIONI DI EURO

METODI

SISTEMI PER IL TRACCIAMENTO DEL MOVIMENTO

Nei bambini al di sotto dei quattro anni, i movimenti della testa e della mano saranno acquisiti tramite un sistema per la registrazione del movimento (Vicon/Bonita). Inoltre, durante la procedura riabilitativa, si utilizzeranno delle telecamere a infrarossi per tracciare le posizioni del corpo dei bambini tramite l'utilizzo di marcatori attaccati a specifiche parti (ad esempio testa, braccia e mani). 

EEG ED MRI

I tracciati EEG saranno registrati tramite il sistema EGI da 128 elettrodi posti sullo scalpo del bambino. I dati MRI saranno acquisiti con uno scanner a 1.5 T installato presso la Fondazione Istituto Neurologico Casimiro Mondino di Pavia e presso l'Istituto Giannina Gaslini di Genova.  

SETUP E TECNOLOGIE INNOVATIVE

Negli ultimi anni, abbiamo sviluppato molti dispositivi meccatronici dotati di sensori tattili, attuatori tattili ed altoparlanti per studiare specifiche abilità multisensoriali e sensori-motorie nei bambini. Li useremo nel progetto insieme ad altri dispositivi disponibili in commercio. Se necessario, verranno sviluppate nuove parti e componenti ad-hoc.

DETTAGLI DEL PROGETTO

CONTESTO

Negli ultimi anni, molti studi e ricerche hanno dimostrato il ruolo fondamentale della visione nella generazione di rappresentazioni spaziali. Queste ultime sono particolarmente utili per orientarci nell'ambiente circostante e per eseguire movimenti e azioni. L'esperienza visiva è fondamentale per integrare i segnali sensoriali in una configurazione coerente, tenendo conto dei cambiamenti della posizione del corpo nello spazio. Tuttavia, quando la visione è assente come nei ciechi congeniti, non è ancora chiaro come la capacità di rappresentazione spaziale si sviluppi. 

PUNTO DI PARTENZA

MySpace parte dall'idea che durante lo sviluppo, e soprattutto nel primo periodo della vita, la visione integri le informazioni sensoriali ottenute attraverso tatto e udito per costruire delle rappresentazioni spaziali coerenti. Di conseguenza, la mancanza di esperienza visiva interferisce sulla capacità di generare correttamente rappresentazioni uni- e multisensoriali dell'ambiente circostante. La nostra ipotesi è che rispetto ai bambini vedenti, il periodo critico per la nascita di tali rappresentazioni audio-tattili sia ritardato nei bambini ciechi. 

SFIDE

Scopo di MySpace è l'identificazione dei periodi critici per lo sviluppo (ed il recupero) della capacità di generare rappresentazioni spaziali multi-modali integrate. Nel progetto quindi si studierà la nascita delle rappresentazioni acustiche, tattili e multisensoriali, chiarendo il ruolo assunto dalla visione in questi processi. Il risultato finale sarà il design, lo sviluppo e la sperimentazione di una procedura con finalità riabilitative per migliorare le abilità spaziali e motorie nei bambini non vedenti già dai primi anni della loro vita.

CENTRI CLINICI


CONTATTACI

I NOSTRI CANALI SOCIAL

CONTATTACI QUI


ERC Starting Grant
Principal Investigator: Monica Gori
Period: 1/2021- 12/2025. G.A: 948349

The content of this website is the sole responsibility of the authors. The European Commission or its services cannot be held responsible for any use that may be made of the information it contains.

© MYSPACE PPROJECT